Varie

Come difendersi dagli insetti autunnali

A nessuno fa piacere ritrovarsi all’interno della propria casa a dover fare i conti con insetti che possono risultare anche fastidiosi.

In particolare, d’estate si è costretti a far uso di zanzariere, repellenti contro mosche e zanzare, nonché avere il timore di una probabile invasione di formiche.

Tuttavia, anche se molti credono che quest’invasione termini con l’avvento dell’autunno, dal momento che gli animali dovrebbero entrare in letargo, a volte ci si può ritrovare a fare i conti con l’incursione in casa di piccoli esserini proprio nel culmine della stagione, soprattutto ad ottobre.

Perché gli insetti aumentano in autunno

In molti non sanno che da settembre a novembre, ci si trova in un periodo dell’anno maggiormente prolifico per gli insetti dal momento che le varie specie sembrano diventare molto attive e produttive in vista dell’inverno.

Tra l’autunno e l’inverno, alcune specie entrano in uno stato chiamato diapausa: gli insetti una volta aver trovato una sistemazione comoda per trascorrere l’inverno, entrano in una specie di ibernazione indotta attraverso la produzione di alcune sostanze chimiche che rallentano al minimo le funzioni vitali, permettendogli di resistere al freddo e alla mancanza di cibo.

Ecco perché si nota un aumento della presenza di questi insetti: perché devono trovare un luogo caldo e riparato.

Gli insetti autunnali

Numerosi sono gli insetti che si possono ritrovare all’interno delle proprie case in autunno.

Primi fra tutti le cimici verdi, seguite dalle zanzare che tra settembre e novembre tendono a pungere maggiormente per immagazzinare cibo.

Non sarà impossibile inoltre imbattersi in un centopiedi e in vere e proprie schiere di formiche, falene, tarli e mosche.

Anche se non sono insetti, proprio in autunno potrebbe moltiplicarsi il numero di ragni presenti in casa così come degli scarafaggi, grilli e coleotteri.

 

Come evitare la presenza di insetti in casa

Per evitare di essere invasi, è importante seguire alcuni accorgimenti: innanzitutto si dovrebbe prima procedere alla disinfestazione dell’ambiente affidandosi ad aziende di disinfestazione esperte come Hampton, in grado di stanare anche l’insetto più furbo.

Fatto ciò, bisogna procedere con il sigillare bene le possibili fessure presenti tra le finestre, controllare i battiscopa e tappare eventuali buchi nei muri.

Importante è anche evitare ristagni di acqua in cucina e in bagno, avendo cura di asciugare bene rubinetti e lavelli con un panno.

In cantina invece la situazione è un po’ più complicata dal momento che si dovrebbe disporre di un deumidificatore da ambiente a base di sale grosso.

È importante anche spostare le piante che si trovano in casa e metterle in giardino o sul balcone.

Se si dispone di un camino in casa, è buona norma controllare bene la legna prima di portarla in casa dal momento che spesso il legno viene utilizzato dagli insetti come rifugio per l’inverno.

Attenzione anche alle luci esterne che dovrebbero essere spente di notte, dal momento che potrebbero radunarsi numerosi insetti come i grilli.